Natale a Chiusi della Verna

Concerti, spettacoli, danze popolari, tornei di bocce, gare di dolci e i tradizionali mercatini con le casette di legno – dove è possibile trovare tante idee regalo – scandiscono Natale a Chiusi della Verna (AR), una manifestazione che mescola antiche usanze e novità in un’atmosfera magica e festosa.

Natale a Chiusi della Verna 2017: date ed eventi

Siamo in attesa delle date ufficiali.
Dal: 20/12/2017Al: 27/12/2017
Comune: Chiusi della Verna
Nascondi Mappa
Evento finito. In attesa delle date del prossimo anno

Natale a Chiusi della Verna si svolge dal 20 al 27 dicembre 2017 e prevede un calendario ricco di appuntamenti. Oltre ai tradizionali mercatini con le caratteristiche casette in legno, infatti, propone tanti eventi pensati per la gioia di grandi e piccini, come concerti, gare di dolci, tornei di bocce, spettacoli, danze popolari e l’arrivo di Babbo Natale in persona.

Link: prolocoverna.it

Natale a Chiusi della Verna_img

Natale a Chiusi della Verna

Che cosa fare e vedere a Chiusi della Verna

Chiusi della Verna (AR) è un comune di epoca etrusco-romana famoso (anche) per la disputa con il paese Caprese Michelangelo sulla paternità dei natali di Michelangelo Buonarroti. Documenti conservati nell’Archivio Storico di Firenze attesterebbero infatti che il geniale artista è nato qui negli anni in cui il padre era potestà della città.

Abitato da circa 2 mila persone, Chiusi della Verna offre numerose attrazioni ai turisti e in particolar modo ai fedeli, perché è presso il Santuario della Verna, pochi chilometri fuori città, all’interno del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna, che San Francesco avrebbe ricevuto le stigmate il 14 settembre 1224.

Tra i luoghi prediletti dal poverello di Assisi per meditare, il santuario inizialmente altro non è che un luogo eremitico sul Monte della Verna, dove in seguito ai numerosi pellegrinaggi di Francesco vengono costruite alcune piccole celle e la chiesetta di Santa Maria degli Angeli.

Dopo l’episodio delle stigmate, l’edificio viene progressivamente ampliato e ristrutturato, fino a che viene parzialmente distrutto da un incendio nel XV secolo. Ricostruito nei secoli successivi, oggi è una grande struttura, attrezzata per ospitare fino a 3 mila pellegrini.

0 / 5     voti: 0 Lascia la tua Recensione

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Voto *