Mercatino di Natale a Bucchianico

Il Mercatino di Natale a Bucchianico non è solo un’occasione per gli amanti dell’artigianato e della buona tavola per acquistare prodotti tipici del Provincia di Chieti, ma anche un’opportunità per visitare i luoghi di San Camillo de Lellis, fondatore dell’Ordine dei Chierici Regolari Ministri degli Infermi (Camilliani).

Mercatino di Natale di Bucchianico 2018: date

Siamo in attesa delle date ufficiali.
Dal: 20/12/2018Al: 21/12/2018
Comune: Bucchianico
Nascondi Mappa

Lo scorso anno il Mercatino di Natale a Bucchianico si è svolto in Piazza San Camillo de Lellis il 20 e il 21 dicembre 2017. Presso i vari stand è possibile acquistare artigianato locale e prodotti enogastronomici tipici della Provincia di Chieti.

Link: proloco-bucchianico.it

Mercatino di Natale a Bucchianico - immagine

Mercatino di Natale a Bucchianico (Chieti)

Storia di Bucchianico e luoghi da visitare

Bucchianico è un piccolo comune in Provincia di Chieti che sorge su una collina dalla quale si gode un bellissimo panorama. Sorto in epoca pre-romana, è noto soprattutto per avere dato i natali a Camillo de Lellis, giovane di buona famiglia che dopo una vita dissoluta, divisa tra il gioco e la guerra, decide di dedicarsi alla causa dei malati e degli infermi e fonda l’Ordine dei Chierici Regolari Ministri degli Infermi (Camilliani).

La storia di Camillo de Lellis è avventurosa. Nato nel 1550 da una madre alla soglia dei sessant’anni, che muore quando è adolescente, Camillo viene avviato dal padre alla carriera militare, presto interrotta da un’ulcera al piede, che lo costringe a un lungo ricovero presso l’ospedale San Giacomo degli Incurabili di Roma.

Dopo la guarigione, viene assunto come inserviente, ma l’esperienza dura poco a causa della sua “scarsa propensione al lavoro” e Camillo – che nel frattempo ha perso anche il padre – gira prima l’Europa come soldato di ventura e poi l’Italia senza una meta precisa, dilapidando ogni ricchezza nel gioco, fino a che senza più un soldo è assunto dai Cappuccini del convento di Manfredonia. Qui inizia il suo percorso di conversione e nel 1575 decide di farsi frate.

Tuttavia, causa del riacutizzarsi del problema al piede, dopo poco tempo è costretto a tornare a Roma, dove nel 1982 fonda la “Compagnia dei Ministri degli Infermi” e l’anno successivo viene ordinato sacerdote. Appassionato e dedito alla causa, nel 1590 insieme ai suoi confratelli si prodiga per aiutare la popolazione di Roma colpita da una grave carestia e continua a lavorare al servizio dei malati fino alla morte, nel 1614.

Camillo de Lellis è stato proclamato santo nel 1746 ed è patrono universale dei malati, degli infermieri e degli ospedali (con san Giovanni di Dio), oltre che patrono della Sanità militare e della Regione Abruzzo (con San Gabriele dell’Addolorata). La reliquia del suo cuore è conservata a Bucchianico nell’omonimo Santuario e Convento di S. Camillo de Lellis, costruito nei primi anni del XVII secolo.

0 / 5     voti: 0 Lascia la tua Recensione

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Voto *