Mercatini di Natale alla Fortezza di Torrecuso

Uno scenario mozzafiato, luminarie, esposizione di antiquariato e ceramiche, degustazioni, enogastronomia, antichi mestieri e animazione fanno dei Mercatini di Natale alla Fortezza di Torrecuso (BN) l’appuntamento “giusto” per tutti coloro che vogliono vivere l’atmosfera delle feste a 360°.

Mercatini di Natale alla Fortezza di Torrecuso 2017: date e appuntamenti

Siamo in attesa delle date ufficiali.
Dal: 06/12/2017Al: 06/01/2018
Location: La Fortezza
Comune: Torrecuso
Nascondi Mappa
Evento finito. In attesa delle date del prossimo anno

I Mercatini di Natale alla Fortezza di Torrecuso (BN) si svolgono dal 6 dicembre 2017 al 6 gennaio 2018 e regalano tante emozioni a grandi e piccini con il loro programma ricco di appuntamenti. Dall’esposizione di oggetti di antiquariato e ceramiche, a degustazioni, dimostrazioni di antichi mestieri, luminarie e animazione, le occasioni per trascorrere ore serene non mancano.

Link: tenutalafortezza.com

Mercatini di Natale alla Fortezza di Torrecuso_img

Mercatini di Natale alla Fortezza di Torrecuso

Che cosa fare e vedere a Torrecuso

Torrecuso nasce in epoca antica, come avamposto fortificato dei Longobardi. Posto su un colle a nord di Benevento, deve il suo nome proprio alla collocazione su un altura, indicata in latino con il sostantivo “torus”, e si identifica con il castello intorno al quale si sviluppa il centro abitato. Entrambi presentano gli stilemi caratteristici del periodo medievale, che per il primo è la struttura triangolare a tre torri e per il secondo l’impianto urbanistico di stradine e viuzze che sboccano in angoli suggestivi sormontati da archi.

Oltre al castello (restaurato e trasformato verso la fine del ‘700 in palazzo nobiliare di stile vanvitelliano) e al centro storico, rivestono notevole importanza dal punto di vista architettonico e artistico la Chiesa di Sant’Erasmo, la Chiesa della SS. Annunziata (al cui interno sono custoditi preziosi quadri del XVIII e del XIX secolo e le spoglie del martire spagnolo Vincenzo da Saragozza), l’Eremo e la Chiesa di San Liberatore, il Palazzo di Palma e il Ponte Foeniculm (o Ponte Finocchio).

Quest’ultimo presenta una struttura primaria di origine romana, alla quale si sovrappongono una secondaria medievale e una terza moderna, ed è sovrastato da una sporgenza rocciosa, la “grave mora” di Dante Alighieri.

0 / 5     voti: 0 Lascia la tua Recensione

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Voto *